articles

  • Una città foresta?

  •   Marco Biraghi e Stefano Boeri in una discussione pubblica presso il Palazzo della Triennale di Milano, ore 19.30 Il progetto per Liuzhou Forest City dello studio Stefano Boeri Architetti è stato oggetto di un recente editoriale scritto da Marco Biraghi e pubblicato su Gizmo. L'incontro segue il dibattito scaturito da tale riflessione sulla recente opera dello studio milanese. U[...]
  • Aldo Rossi. Il Gran Teatro dell'Architettura

  • a cura di Marco Biraghi e Gianni Braghieri Galleria del Progetto – Politecnico di Milano, via Ampère 2, Milano Scuola AUIC Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni 19 ottobre - 17 novembre 2017 A 20 anni dalla scomparsa di Aldo Rossi, il Politecnico di Milano organizza la Mostra ALDO ROSSI. IL GRAN TEATRO DELL’ARCHITETTURA con l’obiettivo di ricordare una fondamentale figu[...]
  • ZONA DISAGIO | RAFFAELE ALBERTO VENTURA

  • Raffaele Alberto Ventura La teoria della classe disagiata Ne discute con Marco Biraghi GIZMO / Politecnico di Milano Ciclo a cura di Florencia Andreola 16 novembre 2017, ore 18.15 Aula Rogers - Scuola AUIC Aula Gamma - Scuola AUIC Politecnico di Milano Politecnico di Milano via Ampère, 2 Milano *** ZONA DISAGIO Progetti di resistenza nella condizione contemporanea La crisi economic[...]
  • Ancora e sempre resistenza

  • di Marco Biraghi | Il Comune di Milano, su iniziativa del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini, intende dare corso alla realizzazione del Museo Nazionale della Resistenza. L’intenzione è evidentemente condivisibile ed encomiabile, anche in considerazione del fatto che Milano è città Medaglia d’Oro della Resistenza e che, a parte la stele di Giannino Castigl[...]
  • Dante Bini. Mechatronics

  • di Giulia Ricci | Binishells o la riproducibilità tecnica della cupola | L’attività di Dante Bini (Castelfranco Emilia, 1932) si fonda sull’indissolubilità del rapporto fra disegno, materia e sistema produttivo.
  • PAOLA DI BELLO. MILANO CENTRO

  • di Gabriella Lo Ricco | Attraverso quali modi l'arte si può misurare con lo spazio urbano? Ne discuteranno con Paola Di Bello, Iolanda Ratti, Marco Biraghi, Alessandra Pioselli e Francesco Zanot, all'interno della conferenza "Arte, Museo, Città".
  • VIAGGIO STUDIO A MATERA-TERNI-URBINO

  • dal 28/04 al 01/05. Il costo del viaggio è di 200€ e comprende pullman con autista e tre notti in albergo con colazione inclusa. Il ritrovo è a Bari il 28 aprile. Il viaggio è organizzato e coordinato da Marco Biraghi e Florencia Andreola.
  • Backstage al Cubo

  • In occasione della presentazione del libro, e per favorire un dibattito pubblico sui temi sollevati da BACKSTAGE, Gizmo ha allestito nel Cubo una postazione di lavoro liberamente utilizzabile da studenti, docenti e semplici visitatori della Scuola.
  • Sette brevi lezioni di Architettura

  • Intervista di Antonio Laruffa ad Andrea Branzi Milano, Novembre 2016 A.L. Diversamente da quel che disse Paolo Portoghesi quando vide disegnare Aldo Rossi, dico che «dal nulla che ero mi facesti dono d’essere uno che ti ascoltava» (De Libero). Mi ha sempre colpito la forza delle tue parole, soprattutto quelle “parole luminose” che almeno una volta al giorno mi capitava di ascoltare in tua [...]
  • L’architettura come esperienza

  • di Marco Biraghi | L’esperienza dell’architettura, l’ultimo libro di Henry Plummer, ha per soggetto lo spazio fisico costruito dall’uomo; uno spazio artificiale che spesso si mescola con quello esistente, naturale, integrandosi a esso e attingendo da esso come al proprio necessario alimento, e che tuttavia dal proprio essere artificiale – ovvero letteralmente “inventato”, creato ex nihilo – trae i[...]
  • L’architettura come lavoro concreto

  • di Marco Biraghi | Questo libro prende le mosse da una constatazione forse non originale ma di certo ineludibile: quella che il mestiere dell’architetto sia un lavoro nel senso più effettivo del termine: lavoro intellettuale, per molti aspetti, e tuttavia al tempo stesso lavoro materiale, come tutti gli altri lavori, e in quanto tale soggetto alle spietate “regole” del sistema capitalistico. [...][...]